?>

un mondo di software e servizi
per la tua professione. di che categoria fai parte?


Scopri tutte le nostre suite per ufficio

Le soluzioni software Seac rappresentano uno strumento pratico ed efficace
per risolvere al meglio le principali problematiche d'ufficio.

SEAC è ANCHE EDITORIA, FORMAZIONE, ASSICURAZIONI

SEAC SHOP ON LINE

SEAC SHOP ON LINE

Seac mette a disposizione del Professionista un ampio catalogo di libri, e-books, informative e periodici concernenti l’ambito fiscale e l’amministrazione del personale. L’obiettivo è quello di offrire a Commercialisti, Consulenti del Lavoro e Operatori del settore strumenti altamente professionali che consentano loro di svolgere al meglio la propria attività.

SEAC CEFOR

SEAC CEFOR

Oltre ai percorsi formativi e ai master di approfondimento, organizza periodicamente interessanti convegni, giornate di studio e confronto con i docenti su tematiche in ambito fiscale, contabile e del lavoro.

SERVIZI ASSICURATIVI

SERVIZI ASSICURATIVI

Servizi Assicurativi nasce dall’esperienza ultra trentennale di Seac nel settore assicurativo e propone consulenza professionale e prodotti esclusivi creati appositamente per rispondere alle esigenze del Professionista.

SEAC INFO

  • Le somme erogate ai lavoratori dopo la fine del rapporto di lavoro sono da assoggettare a contribuzione
    La Corte di Cassazione, confermando la decisione della corte di secondo grado, ha affermato che le somme corrisposte dal datore di lavoro ai lavoratori a seguito di un accordo sottoscritto dopo la chiusura del rapporto lavorativo, devono considerarsi a tutti gli effetti come “mera retribuzione”, e pertanto sono da assoggettare a contribuzione. La Sentenza n. 13057 del 23 giugno 2016 risolve così la questione sorta tra un datore di lavoro e l’INPGI, che chiedeva più di 700.000 euro di contributi. La non contestualità dell’accordo alla cessazione del rapporto non può far rientrare tali importi in un incentivo all’esodo; pertanto le somme in questione “sono funzionalmente collegate al predetto rapporto di lavoro ed hanno così natura retributiva”. Inoltre, sottolinea la Corte, gli accordi individuali sottoscritti mancavano degli elementi necessari a configurare le erogazioni quali incentivi all’esodo.
  • Credito d’imposta in favore degli enti previdenziali pari al 100%
    Con Provvedimento 23 giugno 2016, l’Agenzia delle Entrate ha stabilito nel 100% la misura percentuale massima del credito d’imposta in favore degli enti di previdenza obbligatoria e delle forme di previdenza complementare (art. 1, commi da 91 a 94, L. n. 190/2014) spettante ai soggetti che hanno presentato la richiesta nel 2016. In particolare, il provvedimento precisa che: il credito d’imposta è utilizzabile ai sensi dell’art. 17, D.Lgs. n. 241/1997, presentando il modello di pagamento F24 esclusivamente attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate a decorrere dal giorno successivo alla pubblicazione del presente provvedimento; l’Agenzia, attraverso controlli automatizzati, verifica la spettanza del credito e il rispetto del limite utilizzato. Nel caso in cui il contribuente non abbia validamente presentato la richiesta di attribuzione del credito d’imposta, oppure qualora l’importo del credito utilizzato in compensazione risulti superiore all’ammontare del credito spettante, il modello F24 è scartato. Lo scarto è comunicato a chi ha trasmesso il modello con ricevuta, consultabile sul sito delle Entrate. Con Risoluzione 23 giugno 2016, n. 48, l’Agenzia delle Entrate ha istituito il relativo codice tributo; si tratta del nuovo codice “6867”.
  • Illegittimo il licenziamento se il dipendente di banca non comunica al datore gli sviluppi processuali
    Con la Sentenza n. 13049 pubblicata il 23 giugno 2016 la Corte di Cassazione interviene in merito all’illegittimità del licenziamento del dipendente nel caso in cui quest’ultimo sia coinvolto in un procedimento giudiziario non collegato all’attività lavorativa. In particolare la Suprema Corte ha stabilito che nell’ipotesi di un dipendente che comunica al datore solo di aver ricevuto un avviso di garanzia e non renda poi noti gli sviluppi processuali, l’eventuale licenziamento risulta illegittimo: nel caso di specie infatti il CCNL applicato (CCNL del credito) impone al lavoratore il solo obbligo di comunicare l’avviso di garanzia e non anche i risultati delle fasi processuali.

Leggi Tutte

SCADENZARIO

Il servizio SCADENZARIO presenta giornalmente le varie scadenze degli adempimenti fiscali e previdenziali
per la generalità dei diversi soggetti interessati, siano essi privati, imprese, datori di lavoro, ecc...
Per ogni scadenza è proposta una descrizione sintetica nonché un aggiornamento costante.

VISUALIZZA

"Da 40 anni garantiamo la soddisfazione dei nostri clienti"

Azienda leader a livello nazionale nel settore dei servizi per coloro che operano nel settore contabile, fiscale, lavoro e previdenza.

LA NOSTRA SERVER FARM

Server Farm è il servizio che offre la possibilità di sfruttare le soluzioni software seac direttamente online, ovunque e con la massima semplicità, secondo le proprie necessità.

TUTTI I CORSI SEAC CEFOR

Seac Cefor srl propone periodicamente interessanti convegni, giornate di studio e confronto con i docenti su tematiche di attualità collegate a modifiche legislative in campo fiscale, del lavoro e giuridico.