un mondo di software e servizi
per la tua professione. di che categoria fai parte?


Scopri tutte le nostre suite per ufficio

Le soluzioni software Seac rappresentano uno strumento pratico ed efficace
per risolvere al meglio le principali problematiche d'ufficio.

SEAC è ANCHE EDITORIA, FORMAZIONE, ASSICURAZIONI

SEAC SHOP ON LINE

SEAC SHOP ON LINE

Seac mette a disposizione del Professionista un ampio catalogo di libri, e-books, informative e periodici concernenti l’ambito fiscale e l’amministrazione del personale. L’obiettivo è quello di offrire a Commercialisti, Consulenti del Lavoro e Operatori del settore strumenti altamente professionali che consentano loro di svolgere al meglio la propria attività.

SEAC CEFOR

SEAC CEFOR

Oltre ai percorsi formativi e ai master di approfondimento, organizza periodicamente interessanti convegni, giornate di studio e confronto con i docenti su tematiche in ambito fiscale, contabile e del lavoro.

SERVIZI ASSICURATIVI

SERVIZI ASSICURATIVI

Servizi Assicurativi nasce dall’esperienza ultra trentennale di Seac nel settore assicurativo e propone consulenza professionale e prodotti esclusivi creati appositamente per rispondere alle esigenze del Professionista.

SEAC INFO

  • Codici tributo per il versamento delle somme derivanti da atti registrati dall’autorità giudiziaria
    A seguito del Provvedimento 9 luglio 2018, con il quale è stata prevista l’estensione dell’utilizzo del Mod. F24 per il pagamento delle somme relative alla registrazione degli atti giudiziari di cui all’art. 37, D.P.R. n. 131/1986, l’Agenzia delle Entrate, con Risoluzione 18 luglio 2018, n. 57, ha istituito i codici tributo per il relativo versamento. Il codice tributo per il versamento di tutte le imposte e tasse liquidate dall’Agenzia è il seguente: “AAGG” denominato “Registrazione atti giudiziari – somme liquidate dall’ufficio”. Tuttavia, qualora il contribuente intenda versare solo una quota dell’importo complessivamente richiesto, sono utilizzati i seguenti codici tributo: “A196” denominato “Atti giudiziari – Imposta di registro – somme liquidate dall’ufficio”; “A197” denominato “Atti giudiziari – Sanzione imposta di registro – somme liquidate dall’ufficio”. Inoltre, il documento di prassi ha rivisto alcuni codici tributo istituiti con Risoluzione n. 16/2016 che sono stati così ridenominati: “A140” ridenominato “Atti giudiziari e Successioni – Imposta ipotecaria – somme liquidate dall’ufficio”; “A141” ridenominato “Atti giudiziari e Successioni – Imposta catastale – somme liquidate dall’ufficio”; “A146” ridenominato “Atti giudiziari e Successioni – Imposta di bollo – somme liquidate dall’ufficio”; “A148” ridenominato “Atti giudiziari e Successioni – Sanzione Imposta di bollo – somme liquidate dall’ufficio”; “A149” ridenominato “Atti giudiziari e Successioni – Sanzione Imposte e tasse ipotecarie e catastali – somme liquidate dall’ ufficio”; “A152” ridenominato “Atti giudiziari e Successioni – Interessi – somme liquidate dall’ufficio”.
  • Società tra avvocati, almeno due terzi dei soci devono essere iscritti all’albo forense: Cassazione
    Con Sentenza delle Sezioni Unite 19 luglio 2018, n. 19282, la Corte di Cassazione ha stabilito che è valida la società tra avvocati multidisciplinare, purchè almeno due terzi dei soci siano iscritti all’albo forense. In particolare la Suprema Corte, dove aver esaminato l’iter normativo che nel corso degli anni ha regolamentato le diverse disposizioni per le c.d. “società tra professionisti”, ha precisato che a partire dal 1° gennaio 2018, l’esercizio della professione forense (regolamentato dall’art. 4-bis, Legge n. 247/2012, introdotto dall’art. 1, comma 141, Legge n. 124/2017) “consente la costituzione di società di persone, di capitali o cooperative i cui soci siano, per almeno due terzi del capitale sociale e dei diritti di voto, avvocati iscritti all’albo, ovvero iscritti all’albo e professionisti iscritti in albi di altre professioni, società il cui organo di gestione deve essere costituito solo da soci e, nella sua maggioranza, da soci avvocati”. La Corte di Cassazione ricorda, infatti, che fino all’entrata in vigore della nuova disciplina (Legge n. 124/2017) la società tra avvocati doveva avere quale oggetto esclusivo l’esercizio in comune della professione da parte dei propri soci, tutti necessariamente in possesso del titolo di avvocato (D.Lgs. 96/2001).
  • Risarcimento per l’azienda in caso di perdita del finanziamento a causa del consulente del lavoro
    Con l’Ordinanza n. 19148 del 19 luglio 2018, la Corte di Cassazione, respingendo il ricorso del consulente del lavoro, ha stabilito che quest’ultimo deve risarcire il danno subito dall’azienda per aver perso finanziamenti a causa della sua condotta negligente. È stato accertato come il mancato ottenimento del contributo, rappresentante la perdita la cui liquidazione è stata rapportata all’entità dei contributi che sarebbero stati erogati, sia dipeso “in presenza di tutti i requisiti in astratto necessari per ottenere i medesimi benefici, esclusivamente dalla negligenza del consulente del lavoro”.

Leggi Tutte

SCADENZARIO

Il servizio SCADENZARIO presenta giornalmente le varie scadenze degli adempimenti fiscali e previdenziali
per la generalità dei diversi soggetti interessati, siano essi privati, imprese, datori di lavoro, ecc...
Per ogni scadenza è proposta una descrizione sintetica nonché un aggiornamento costante.

VISUALIZZA

"Da 40 anni garantiamo la soddisfazione dei nostri clienti"

Azienda leader a livello nazionale nel settore dei servizi per coloro che operano nel settore contabile, fiscale, lavoro e previdenza.

LA NOSTRA SERVER FARM

Server Farm è il servizio che offre la possibilità di sfruttare le soluzioni software seac direttamente online, ovunque e con la massima semplicità, secondo le proprie necessità.

TUTTI I CORSI SEAC CEFOR

Seac Cefor srl propone periodicamente interessanti convegni, giornate di studio e confronto con i docenti su tematiche di attualità collegate a modifiche legislative in campo fiscale, del lavoro e giuridico.